In offerta!

HUAWEI MATE 20 PRO

Caratteristiche tecniche di Huawei Mate 20 Pro

Huawei ha deciso di non risparmiarsi per il nuovo top di gamma, inserendo sostanzialmente il meglio della tecnologia a propria disposizione. Si parte da uno schermo OLED curvo ai lati con risoluzione QHD+ (1440 x 3120 pixel) con diagonale da 6,39 pollici, fattore di forma 19,5:9, supporto HDR e notch. Sotto allo schermo è integrato un lettore di impronte ultrasonico, con sensore di pressione (DPS), che attiva il lettore solo quando necessario.

Sotto alla scocca metallica, protetta da vetro su entrambi i lati, troviamo un SoC HiSilicon Kirin 980, con CPU octa core  (2 x Cortex-A76 a 2.6 GHz + 2 x Cortex-A76 a 1.92 GHz + 4 x Cortex-A55 a 1.8 GHz), GPU ARM Mali-G76 a 720 MHz, doppia NPU e modem LTE Cat.21. Il tutto è affiancato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, espansibile con NM Card fino a 256 GB. Molto curata la connettività che comprende WiFi 802.11 ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC, GPS dual band e GLONASS, singola SIM o dual SIM.

Superlativo il comparto fotografico, che può contare su una tripla fotocamera posteriore. Al sensore principale da 40 megapixel, con stabilizzazione elettronica e apertura focale f/1.8, si affiancano un sensore da 8 megapixel con apertura f/2,4 e zoom 5X e un sensore da 20 megapixel ultra wide con apertura f/2.2 e macro fino a 2.5 centimetri, tutti con AIS (Huawei AI Image Stabilization).

Nella parte frontale, collocate all’interno del notch, trovano posto un sensore da 24 megapixel con apertura f/2.0 e un sistema di riconoscimento tridimensionale del volto con una 3D Depth Sensing Camera. La batteria ha una capacità di 4.200 mAh e supporta la ricarica rapida cablata a 40W, che carica il 70% della batteria in appena 30 minuiti, e la ricarica rapida wireless a 15 watt. Le dimensioni sono di 157,8 x 72,3 x 8,6 millimetri, per un peso di 189 grammi.

Il sistema operativo è Android 9 Pie con l’interfaccia personalizzata EMUI 9.0.

Design di Huawei Mate 20 Pro

Huawei Mate 20 Pro colpisce per le ridotte dimensioni, nonostante uno schermo superiore ai 6 pollici, e grazie ai suoi bordi curvi, agli angoli arrotondati e alle cornici sottili, sia quella superiore che quella inferiore, risulta davvero ergonomico e di impatto, visivo e funzionale.

La qualità costruttiva è impeccabile, come da tradizione Huawei, con il frame in metallo e il vetro che protegge sia lo schermo sia la cover posteriore. La certificazione IP68 protegge il prezioso smartphone dall’acqua e dalla polvere, permettendogli di resistere alle situazioni più pericolose. Molto particolare il design della triplice fotocamera posteriore, con le tre fotocamere disposte a quadrato e il doppio flash LED ad affiancare il sensore superiore.

Gli amanti del design simmetrico non potranno dunque non apprezzare le scelte operate da Huawei, che ha realizzato un dispositivo bilanciato e piacevole da utilizzare. Molto particolare anche il lavoro effettuato per dare carattere alla cover posteriore, con dei riflessi molto particolari nelle versioni Midnight Blue e Emerald Green che offrono dei riflessi unici grazie alla tecnica Hyper Optical Patterns.

La cover posteriore è protetta da un vetro con una particolare lavorazione a texture che migliora il grip e riduce l’antiestetico effetto delle impronte.

Software di Huawei Mate 20 Pro

Il software ricopre un ruolo fondamentale per il funzionamento di Huawei Mate 20 Pro. L’interfaccia EMUI 9.0, basata ovviamente su Android 9.0 Pie, è ricca di intelligenza artificiale, grazie anche alla doppia NPU (Neural Processing Unit), che offre un’esperienza ancora migliore rispetto a quella vista su Huawei P20 Pro. Grazie a HiVision, un concorrente diretto di Google Lens, è possibile avere un’enciclopedia sempre a portata di mano.

Troviamo infatti la Real Time Processing Image, che mostra un’anteprima in tempo reale delle foto su cui è intervenuta la AI, riconoscimento della scena applicato settorialmente all’immagine con un massimo di 10 elaborazioni simultanee, effetti video in real time con l’anteprima visualizzata anche prima della registrazione.

È possibile sfruttare la messa a fuoco automatica con predizione del movimento, per avere il soggetto sempre a fuoco, anche nelle scene dinamiche. EMUI 9 propone inoltre le gesture che possono sostituire la classica barra di navigazione virtuale, una grafica rinnovata e alleggerita e numerose ottimizzazioni per migliorare ulteriormente le prestazioni e ridurre allo stesso tempo i consumi.

Con AI Painting Photography Huawei Mate 20 Pro è in grado di riconoscere oltre 1.500 diversi scenari suddivisi in 25 categorie, suddividere oggetti e fondali e regolare automaticamente il colore, la luminosità e il contrasto per ottenere immagini mai viste prima.

Ritorna la stabilizzazione assistita dall’intelligenza artificiale, ulteriormente evoluta, che interviene in condizioni di scarsa illuminazione per offrire immagini sempre perfettamente chiare e prive di sfocature.

Il sistema di riconoscimento tridimensionale del volto è in grado di identificare oltre 30.000 punti del volto e sblocca con assoluta sicurezza lo smartphone. La tecnologia può essere utilizzata per accedere all’area privata contenente dati personali e riservati. Con 3D Depth Sensing Camera è possibile crear un modello tridimensionale per qualsiasi oggetto e divertirsi ad animarlo in maniera interattiva.

Grazie a Easy Projection e a uno schermo esterno, è possibile trasformare lo smartphone in un computer desktop, sia via cavo sia in modalità wireless. Grazie al sensore integrato nel notch è disponibile lo sblocco tramite il riconoscimento del volto, con una tecnologia 3D che garantisce la massima sicurezza. Per rafforzare ulteriormente la sicurezza è presente un lettore di impronte digitali integrato nel display di tipo AMOLED, che si attiva solamente con la pressione, per ridurre ai minimi termini i consumi energetici.

1,099.00 900.00

Category:
Torna su